Social Media Strategy: Instagram marketing per il turismo

Business instagram

Instagram non arresta la sua crescita e annuncia altre novità: dopo il lancio delle Instagram Stories di quest’estate, la piattaforma ha integrato recentemente le dirette video e si prepara ad accogliere gli album fotografici.

Con oltre 600 milioni di utenti, un tasso di crescita che supererà il 70% nel 2017 e un tasso di interazione che supera 10 volte quello di Facebook, oggi Instagram è uno dei migliori strumenti di visual marketing grazie alle sue caratteristiche principali. Storytelling, mobile photography, community locali e internazionali sono solo alcuni degli elementi che lo rendono il social più efficace per la promozione e la valorizzazione delle destinazioni e dei brand turistici.

“Now you’re less than 10 clicks away from seeing an image on Instagram to purchasing a ticket to go there,”: il potere delle immagini per il mondo del travel è racchiuso nelle parole di Chris Burkard (@chrisburkard), igers che conta oltre 2 milioni di follower “I’ve met people who have traveled to places because of my photographs, and I don’t mean that in an egotistical way … [That] wasn’t happening 10 years ago.”

Tra i 5 micromomenti in grado di influenzare il funel di acquisto di un nuovo viaggio, Google Travel Trends ha individuato la ricerca e la scelta della destinazione. Prima, durante e dopo un viaggio, gli utenti si relazionano con la rete in modi differenti: prima cercando ispirazioni, durante per trovare indicazioni utili e pratiche, dopo per condividere e raccontare la propria esperienza.

Anche l’indagine del TripBarometer di TripAdvisor sottolinea come la ricerca e la scelta della destinazione siano i fattori più importanti per la customer journey di un viaggio.  La cultura è in cima alla classifica delle motivazioni di scelta di una destinazione.

Schermata 2017-02-07 alle 16.34.32

Google Travel Trends destinazione

COME INFLUENZARE QUESTA FASE DECISIONALE?
Nel 2012 #Catalunyaexperience è stato il primo ente del turismo che ha usato Instagram per fare promozione turistica attraverso un tour internazionale Instagram, un challenge e una mostra fotografica con un Instameet locale. Oggi le foto su Instagram con l’hashtag ufficiale superano un milione e 550.000.

Immediato, emozionante, mobile, real time: Instagram può essere la scelta giusta per fare branding e posizionare una destinazione nell’immaginario degli utenti, a patto che si raccontino storie, esperienze, emozioni. Soprattutto, la destinazione si racconta ma anche gli utenti (turisti, stakeholder, locali) raccontano e contribuiscono a creare uno storytelling collettivo per immagini e video.

Instagram è anche il social dei Millennials e della generazione Z: laddove non arriva Facebook, le immagini e gli ads sono in grado di catturare l’attenzione anche di questo target, che in genere sceglie una destinazione soprattutto con il passaparola e i contenuti postati online dagli amici o da chi ha già visitato un determinato luogo.

 

Schermata 2017-02-07 alle 16.36.40

 

COME INTEGRARE INSTAGRAM NELLA VOSTRA STRATEGIA SOCIAL?
Scegliendo un’identità ben definita, pianificando la pubblicazione dei post grazie alla definizione di un piano editoriale e al monitoraggio degli Insights, alternando la distribuzione dei contenuti e degli strumenti (video, live, stories), progettando campagne di advertising e azioni collettive con le community e gli influencer. Ma soprattutto, raccontando emozioni, esperienze, storie.

“Una bella fotografia racconta una storia, rivela un luogo, un evento, uno stato d’animo, è più potente di pagine e pagine scritte.” (Isabel Allende)

rossana

rossana